Sharm el Sheik Itinerari

In questa pagina vi proponiamo alcuni interessanti itinerari da fare durante la visita a Sharm el Sheik, alcuni a carattere storico-culturale, altri prettamente a carattere naturalistico:

Monastero di Santa Caterina

Vi diciamo subito che questa escursione risulta abbastanza impegnativa, in quanto per raggiungere il monastero è necessario percorrere una lunga scalinata formata da circa 3.000 gradini. A parte questo il Monastero merita di sicuro una visita, situato a circa 1.500 metri di altitudine, ai piedi del Monte Sinai, infatti fu realizzato nel VI secolo su ordine dell’Imperatore Giustiniano e fu chiamato “Monastero della Trasfigurazione“.

Elemento Bloccato, accetta i cookies per visualizzare tutto.  

Poi in seguito, nel IX secolo fu aggiunto il nome di Santa Caterina appunto in onore di questa martire che morì nel 310 d.C.. Questo interessante complesso religioso è composto da varie costruzioni, tutte di epoche diverse e le campane del campanile della chiesa della trasfigurazione, ogni mattina battono 33 rintocchi a simboleggiare gli anni di vita di Cristo.

Elemento Bloccato, accetta i cookies per visualizzare tutto.  
Elemento Bloccato, accetta i cookies per visualizzare tutto.  

La Cappella del Roveto Ardente, sorta nel punto preciso dove appunto il roveto in fiamme apparse a Mosè ne è la parte più antica e da non perdere è la biblioteca dove risiede una delle più vaste collezioni di antichi manoscritti, seconda solo a quella Vaticana, davvero di grande rarità e valore.

Anche il Museo è assolutamente da vedere, qui si possono vedere affreschi, icone Bizantine, e decorazioni religiose in oro e pietre preziose dal valore inestimabile. Il Monastero si può visitare tutti i giorni escluso il venerdi e in caso di necessità qui sarà possibile pernottare in alcune camere che sono a disposizione.

 

 

Elemento Bloccato, accetta i cookies per visualizzare tutto.  
Elemento Bloccato, accetta i cookies per visualizzare tutto.